Descrizione

L’investimento prevede la realizzazione ed il completamento di azioni su larga scala per il ripristino e la tutela dei fondali e degli habitat marini, finalizzate a invertire l'attuale tendenza al degrado di tali ecosistemi. Gli interventi complessivamente previsti sono riconducibili a due principali tipologie:

a) interventi su larga scala di risanamento degli habitat sensibili dei fondali marini;

b) interventi relativi ai sistemi di osservazione delle coste.

Gli interventi di risanamento (linea a)) saranno preceduti da una mappatura degli Habitat biogenici.

Importo PNRR

L’importo dell’Investimento è pari a 400.000.000 euro.

Obiettivi

Almeno 22 interventi per il ripristino e la tutela dei fondali e degli habitat marini; 90% dei sistemi marini e costieri mappati e monitorati.

Milestone e target

Stato di attuazione

  • Relativamente allo sviluppo dei sistemi di osservazione delle coste, sono stati sottoscritti due Protocolli di intesa, rispettivamente tra MASE (ex MiTE) ed Ispra per la mappatura di habitat marini e costieri e tra MASE (ex MiTE), Ispra e NAVARMA per la realizzazione di una unità navale oceanografica;
  • Con riguardo alla progettazione delle misure di tutela e ripristino dei fondali marini, è stata predisposta la bozza di un Accordo, da concludere con ISPRA, che prevede l’esatta individuazione dei 22 interventi (sui 37 ammessi) che contribuiranno al raggiungimento del Target T2 2025 (completare almeno 22 interventi su larga scala per il ripristino e la tutela dei fondali e degli habitat marini e dei sistemi di osservazione delle coste);
  • A luglio 2022, è stato stilato il nuovo cronoprogramma degli interventi, con distinzione tra due tipologie: interventi su larga scala di risanamento degli habitat dei fondali marini ed interventi relativi ai sistemi di osservazione delle coste;
  • A settembre 2022, è stato aggiornato il cronoprogramma procedurale, con individuazione, all’interno di ciascuno, di fasi e step che rilevano ai fini della ricezione dei contributi.

Prossimi passi

Il passo immediatamente successivo prevede, nel mese di settembre 2022, la stipula dell’Accordo tra MASE e Ispra e la pubblicazione del decreto di approvazione, con conseguente avvio dei lavori.

Atti e provvedimenti

Protocollo d'intesa, del 7 dicembre 2021, tra MASE (ex MiTE) e Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA)  

News pubblicate sul sito

PNRR: firmato protocollo MiTE-Ispra per il ripristino dei fondali e degli habitat marini

Altro

Comunicato stampa

Approfondimento

Investimento 3.5 - Ripristino e tutela dei fondali e degli habitat marini

Ultimo aggiornamento 28.11.2022