Descrizione

L'Investimento si propone di trasformare le reti di distribuzione e la relativa gestione, con interventi sia sulla rete elettrica che sui suoi componenti software, al fine di creare le condizioni per l'affermarsi di nuovi scenari energetici, in cui anche consumatori e prosumatori possano svolgere un ruolo attivo.

Nello specifico, l’Investimento si compone di due linee progettuali. La prima, mira a incrementare la capacità di rete di ospitare ed integrare ulteriore generazione distribuita da fonti rinnovabili; la seconda, concerne l’aumento di potenza a disposizione delle utenze per favorire l’elettrificazione dei consumi energetici (es. mobilità elettrica, riscaldamento con pompe di calore) per almeno un milione e mezzo di abitanti.

Sono, quindi, ammissibili a finanziamento gli interventi volti a incrementare la capacità di ospitare, (cosiddetta Hosting Capacity) e integrare ulteriore generazione distribuita da fonti rinnovabili, attraverso interventi di “smart grid” (rafforzamento infrastrutturale e digitalizzazione). Sono altresì ammissibili gli interventi volti ad aumentare la capacità e la potenza a disposizione degli utenti per favorire l'elettrificazione dei consumi energetici, nonché i progetti integrati che perseguono l’obiettivo di incrementare la capacità di ospitare e integrare ulteriore generazione distribuita e di aumentare la potenza massima che la rete è in grado di fornire in prelievo alle utenze connesse.

Importo PNRR

L’importo complessivo dell’Investimento è pari a 3.610.000.000 euro.

Obiettivi

Incrementare la Hosting Capacity: capacità di ospitare e integrare ulteriore generazione distribuita da fonti rinnovabili per 4.000 MW attraverso interventi di “smart grid”(rafforzamento infrastrutturale e digitalizzazione); aumentare la capacità e la potenza a disposizione di almeno 1.500.000.000 utenti per favorire l'elettrificazione dei consumi energetici.

Milestone e target

Stato di attuazione

È stato pubblicato, in data 6 aprile 2022, il decreto del Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica (ex MiTE) n. 146, recante “Criteri e modalità per la realizzazione dell’investimento 2.1 componente 2 missione 2 del PNRR (rafforzamento smart grid)”. Il decreto destina 3,61 miliardi di euro ai concessionari del servizio pubblico di distribuzione di energia elettrica sull’intero territorio nazionale, sotto forma di contributo a fondo perduto fino al 100% dei costi ammissibili, per la realizzazione di interventi sia sulla rete elettrica che sui suoi componenti software.

In considerazione dei costi stimati nella predisposizione della scheda di Missione del PNRR relativa all’investimento e dei target da raggiungere in termini di Hosting Capacity e elettrificazione dei consumi, la dotazione complessiva è ripartita in euro 1 miliardo per gli interventi finalizzati a incrementare la capacità di rete di ospitare ed integrare ulteriore generazione distribuita da fonti rinnovabili e euro 2,6 miliardi per  interventi finalizzati ad aumentare la potenza a disposizione delle utenze per favorire l’elettrificazione dei consumi energetici. In coerenza con i principi generali del Piano, il Decreto prevede inoltre una riserva, pari al 45% del totale delle risorse disponibili, destinata ad interventi da realizzarsi nelle regioni del Mezzogiorno.

Il 22 giugno 2022, è stato pubblicato sul sito del Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica l’avviso pubblico n. 119 per la presentazione di proposte progettuali di costruzione, adeguamento, e potenziamento di infrastrutture per la distribuzione per la realizzazione di reti intelligenti (smart grid) finalizzate a:

  1. incrementare la Hosting Capacity: capacità di ospitare e integrare ulteriore generazione distribuita da fonti rinnovabili per 4.000 MW attraverso interventi “smart grid” (rafforzamento infrastrutturale e digitalizzazione);
  1. aumentare la potenza a disposizione di almeno 1.500.000 abitanti per favorire l’elettrificazione dei consumi energetici.

Le proposte ricevute nei termini con richieste che hanno superato il contingente a disposizione. A fronte di una dotazione finanziaria di 3,61 miliardi, sono stati presentati dai concessionari della rete elettrica di distribuzione 27 progetti per un importo complessivo di circa 4 miliardi di euro.

Prossimi passi

Entro dicembre 2022, è prevista la conclusione delle attività di selezione dei progetti con le notifiche di ammissibilità al finanziamento agli enti attuatori.

Link utili

Avvisi e bandi

Avviso pubblico per la presentazione di proposte progettuali finalizzate ad incrementare la capacità di rete

Altri atti e provvedimenti

D.M. n. 146 del 6 aprile 2022 - recante "Criteri e modalità per la realizzazione dell'investimento 2.1 componente 2 missione 2 del PNRR (rafforzamento smart grid)" finalizzato a incentivare la realizzazione di interventi di rafforzamento, smartizzazione e digitalizzazione della rete elettrica di distribuzione per aumentare la capacità di ospitare energia rinnovabile e consentire l'elettrificazione dei consumi

Decreto direttoriale n. 426 del 23/12/2022 - Approvazione degli elenchi dei progetto ammessi alle agevolezioni  

 

Aree 
Ultimo aggiornamento 23.12.2022