Tu sei qui

Settimana Europea della Mobilità 2022

La SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ 2022 – Cambia e vai!

Il tema annuale della SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ per il 2022 è "Più connessi, più liberi". Il tema è stato scelto per riflettere sul desiderio degli individui di tutta Europa di riconnettersi tra loro dopo diversi mesi di isolamento, restrizioni e limitazioni. Le persone possono entrare in contatto quando si incontrano in una piazza o per strada e rimanere connesse attraverso il trasporto pubblico. Un trasporto più connesso significa luoghi e persone meglio collegati, uno degli obiettivi principali del Green Deal europeo adottato dalla Commissione Europea. La Strategia per una mobilità sostenibile e intelligente richiede anche di migliorare i collegamenti tra decisori, fornitori di servizi, urbanisti e cittadini. Dopo una forte attenzione agli aspetti sanitari della mobilità urbana nel 2021, il tema di quest'anno "Più connessi, più liberi" celebra lo scopo della SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ di unire le persone.

Poiché i trasporti sono il secondo settore più inquinante in Europa e le emissioni derivanti dal settore dei trasporti all’interno dell'UE sono addirittura aumentate dello 0,8% tra il 2018 e il 2019, è necessario compiere sforzi significativi per raggiungere l'obiettivo europeo di emissioni nette zero di gas serra entro il 2050, come indicato nel Green Deal europeo. Poiché si tratta di una sfida importante, è essenziale che tutte le parti interessate e le città cooperino per ridurre in modo significativo le emissioni della mobilità (urbana).

Le crisi, come il COVID-19 o le sfide per mantenere la sicurezza energetica dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, mettono a repentaglio gli obiettivi definiti. Il piano REPowerEU mira a ridurre l'impatto di queste sfide con una serie di azioni per il risparmio energetico, la diversificazione dell’approvvigionamento energetico, la sostituzione dei combustibili fossili accelerando la transizione dell’Europa verso le energie pulite nonché volto a combinare in modo intelligente investimenti e riforme.

Nel 2021, in occasione del ventennale dell’evento, la SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ ha registrato il più alto numero di iscrizioni di sempre, con la partecipazione di oltre 3.100 città in 53 Paesi e la presentazione di quasi 650 AZIONEPERLAMOBILITÀ nel corso dell'anno.

È possibile aderire alla SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ in molti modi. Una città o un Paese lo può fare nel corso della settimana principale della campagna dal 16 al 22 settembre e presentando le proprie iniziative e misure sul sito web www.mobilityweek.eu.

È possibile, inoltre, inviare una AZIONEPERLAMOBILITÀ e condividere una “storia di successo”. Un'azienda, un'iniziativa popolare, un istituto d’istruzione o un'altra entità, infatti, può presentare la propria AZIONEPERLAMOBILITÀ relativa alle iniziative di mobilità sostenibile e al tema "Più connessi, più liberi" realizzata o da realizzarsi nel corso dell'anno, grazie alla quale si possono ricevere premi e riconoscimenti nell’ambito della SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ. Le Linee guida tematiche di quest'anno offrono diversi esempi di AZIONEPERLAMOBILITÀ presentati da attivisti locali di tutta Europa.

Il Ministero della Transizione Ecologica aderisce alla SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ e coordina e supporta le iniziative e gli eventi organizzati da Comuni e associazioni, con l’obiettivo di confermare l’Italia tra i Paesi con il maggior numero di adesioni a livello europeo.

Come ogni anno la SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ costituirà, per la cittadinanza e per le amministrazioni locali, un’occasione e una vetrina irrinunciabile per attivarsi in un processo, necessario, irrinunciabile e ormai avviato, di miglioramento della mobilità urbana nella direzione della sostenibilità ambientale unita alla crescita economica locale e alla qualità della vita delle città.

Per ulteriori informazioni e per adesioni alla SETTIMANAEUROPEADELLAMOBILITÀ è possibile visitare il sito internet www.mobilityweek.eu.

 


 

 

 

Ultimo aggiornamento 03.08.2022