LIFE Calls for proposals 2023 – La Città di Ostenda (Belgio) è interessata ad aderire a un consorzio internazionale per la presentazione di proposte progettuali a valere sul bando LIFE-2023-CET (Topic: LIFE-2023-CET-ENERPOV).

La Città di Ostenda conta circa 70.000 abitanti ed è affacciata sul Mare del Nord, nella provincia fiamminga delle Fiandre Occidentali (Belgio).

La Città gestisce l’Energiehuis, uno sportello unico che supporta cittadini, aziende e autorità pubbliche nei loro progetti di ristrutturazione energetica. Istituito nel 2007, l’Energiehuis ha come compito principale quello di contribuire a ridurre le emissioni di CO2 a Ostenda, con particolare attenzione ai cittadini che vivono in condizioni di povertà energetica.

In qualità di firmatario del Patto dei Sindaci 2050, l’Energiehuis sta collaborando con altri servizi della Città di Ostenda e con le associazioni della società civile per preparare un Piano d’azione per la povertà energetica.

L’intenzione della Città di Ostenda è dunque quella di cercare di massimizzare l'impatto di questo Piano d’azione integrandolo in una proposta progettuale da sottomettere a valere sul Call for proposalLIFE-2023-CET - LIFE Clean Energy Transition, in relazione al TopicLIFE-2023-CET-ENERPOV: Alleviating household energy poverty and vulnerability in Europe. Cooperare a livello internazionale nella preparazione di Piani d’azione contro la povertà energetica, difatti, consentirebbe alla Città di Ostenda, e al suo servizio Energiehuis, di condividere conoscenze e competenze con altre città e organizzazioni impegnate nella lotta alla povertà e alla vulnerabilità energetica, ma soprattutto di garantire che il proprio Piano d’azione porti a risultati tangibili sul campo.

A tal fine, la Città di Ostenda  si propone come partner per un consorzio tra candidati di diversi Paesi ammissibili a LIFE che sta preparando una proposta per un progetto LIFE-2023-CET-ENERPOV.

Per maggiori dettagli sulla “LIFE partner offer della Città di Ostenda è possibile consultare questo documento.

I proponenti LIFE interessati a collaborare con la città di Ostenda per il Topic in oggetto possono contattare il dott. Sam Lanckriet, al seguente indirizzo e-mail: sam.lanckriet@oostende.be.

 

 


LIFE Calls for proposals 2023 – Ricerca di partners europei, da parte di E.ON Hungary (Ungheria), per presentare una proposta di progetto a valere sul bando “LIFE-2023-CET”, Topic “LIFE-2023-CET-BETTERRENO.

Logo Life EONE.ON Hungary, filiale ungherese di E.ON Group (società multinazionale operante nel settore delle energie, fondata nel 2000 in Germania), è interessata a un’opportunità di cooperazione transnazionale nell’ambito del Programma LIFE 2021-2027, ricercando, difatti, partners europei disposti a costituire un consorzio per la sottomissione di una proposta progettuale in risposta al Call for proposals “LIFE-2023-CET - LIFE Clean Energy Transition” (in scadenza  il16 novembre 2023), nello specifico per il Topic “LIFE-2023-CET-BETTERRENO: Energy Performance of Buildings - Creating the conditions to make renovation faster, deeper, smarter, service- and data-driven”  (Scope A: Facilitating large-scale deep renovation, Area n.1).

Poiché siamo nel mezzo di un cambiamento del mercato elettrico, in cui i clienti non sanno esattamente quali sono le decisioni migliori quando si tratta di investimenti energetici, i principali obiettivi dell’idea progettuale LIFE di E.ON Hungary sono i seguenti:

  • sostenere i clienti nel prendere decisioni orientate al risparmio energetico, con l’ausilio della “consulenza in materia di energia”, stimolando così la realizzazione di progetti di ristrutturazione degli immobili;
  • supportare il mercato collegando “fabbisogno e domanda”, suggerendo ai clienti gli imprenditori appropriati per la realizzazione degli investimenti per il risparmio energetico.

Al riguardo,  in Ungheria E.ON ha appena sviluppato un servizio gratuito per il clienti “business to consumer” chiamato “Digital energy advising”, attraverso il quale gli stessi possono partecipare a una survey online e, una volta completata, ricevere via e-mail l’“Energy advising document”, documento che fornisce la descrizione tecnica dettagliata degli investimenti energetici suggeriti, illustrando al contempo ai clienti la  quantità di energia (e, di conseguenza, di denaro) che possono risparmiare. Il sondaggio contiene domande tecniche di base e specifiche sugli immobili, nonché un modulo per i contatti/dati personali. Attualmente sono ricompresi nel servizio “Digital energy advising” i seguenti investimenti energetici: ammodernamento dei sistemi di riscaldamento (pompe di calore, sostituzione di caldaie); coibentazione, sostituzione di porte e finestre; impianti fotovoltaici.

Qui è possibile visionare la scheda contenente maggiori dettagli sulla ricerca di partners LIFE in oggettononché riferimenti della persona di contatto di E.ON Hungary  alla quale poter chiedere ulteriori informazioni o indirizzare eventuali manifestazioni di interesse in merito alla sottomissione congiunta della proposta di progetto LIFE descritta.

 


LIFE Calls for proposals 2023 - Interesse di “Forests of Ukraine” (Ucraina) alla creazione di un consorzio europeo per la presentazione di una proposta progettuale a valere sulla Call for proposals “LIFE-2023-SAP-CLIMA”.

L’azienda specializzata statale “Forests for Ukraine (Ucraina) è una delle più grandi aziende forestali europee. Ogni anno realizza progetti di ripristino forestale e di rimboschimento su aree di circa 35-40 mila ettari. Allo stesso tempo, collabora con le comunità locali per preservare e proteggere le foreste spontanee e aumentarne la produttività.

Forests for Ukraine” è alla ricerca di partners europei per la creazione di un consorzio che possa partecipare alla Call for proposal  “LIFE-2023-SAP-CLIMA”, sottomettendo quindi una proposta di Standard Action Project (SAP) nell’ambito del Sottoprogramma LIFE “Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici - CLIMA”.

L’azienda forestale ucraina, infatti, vorrebbe implementare, grazie al co-finanziamento del Programma europeo LIFE, un progetto finalizzato a sviluppare il potenziale di carbonio del settore forestale dell’Ucraina per attrarre finanziamenti verdi (green finance) per il ripristino delle foreste danneggiate a seguito di azioni militari.

A tal fine  Forests for Ukraine”  ha elaborato un documento disponibile qui che riporta una descrizione di massima dell’idea progettuale denominata “UKRFOREST”.

Per maggiori informazioni sulla proposta LIFE-2023-SAP-CLIMA ucraina, e in caso di interesse a partecipare al costituendo consorzio di progetto, contattare il dott. Andrii Frolov, Capo settore “Green Finance” di “Forests for Ukraine”, al seguente indirizzo e-mailandrii.frolov@e-forest.gov.ua.

 


LIFE Calls for proposals 2023 - Interesse di Wecity e START ROMAGNA ad aderire a consorzi italiani ed europei per la presentazione di proposte progettuali LIFE.

Fonte immagine: MASE - WecityWecity è una società Benefit che incoraggia la mobilità attiva e sostenibile stimolando il raggiungimento di obiettivi socio-ambientali tra cittadini e dipendenti attraverso la sua App mobile utilizzata da Pubbliche Amministrazioni e aziende. L’App è in grado di registrare gli spostamenti dell’utente riconoscendo il veicolo utilizzato grazie a un algoritmo, anche in situazioni intermodali, e raccogliendo dati in merito. L’azienda è interessata a impegnarsi soprattutto in progetti di mobilità incentrati sulla riduzione delle emissioni, o in generale in progetti in cui può mettere a disposizione la propria tecnologia per il bene comune degli ambienti urbani europei. Wecity è alla ricerca di partnerships aperte e di partners disposti a collaborare su questi temi in Italia e in tutta Europa.
 

Fonte immagine: MASE - Logo START ROMAGNASTART ROMAGNA è l’azienda di trasporto pubblico della Romagna, in Italia, che gestisce una flotta di 585 autobus e 2 traghetti nel porto di Ravenna. Mira a perseguire una mobilità sicura e sostenibile e ad accelerare la transizione energetica, aspirando così a investire in carburanti e veicoli meno inquinanti. L’organizzazione può essere il partner ideale per l’implementazione di azioni pilota e trials tecnici in progetti di mobilità. Per questo motivo, START ROMAGNA cerca partnerships disponibili e partners disposti a collaborare sui temi della mobilità urbana sostenibile, dell’ecologizzazione degli ambienti urbani, della mobilità elettrica e dei carburanti sostenibili in Italia e in Europa.

Per ulteriori informazioni in merito alle manifestazioni di interesse di Wecity e START ROMAGNA, contattare: federica.mazzanti@resolve-consulenza.it.

 


Fonte immagine: MASE - Ceadîr-Lunga (Moldavia)LIFE Calls for proposals 2023 - Interesse della Municipalità di Ceadîr-Lunga (Moldavia) ad aderire ad un consorzio europeo per la presentazione di proposte progettuali LIFE.

La Municipalità di Ceadîr-Lunga conta 20.000 abitanti ed è collocata nell’Unità Territoriale Autonoma di Gagauzia, nel sud della Moldavia.

La città collabora attivamente alla realizzazione di progetti in cooperazione con il Governo della Repubblica di Moldova, con organizzazioni no-profit locali e con partners internazionali come UNDP (Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo), USAID (Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale), Ambasciata di Slovacchia, Svezia e Fondo di Solidarietà PL.

Ceadîr-Lunga ha firmato il Patto dei Sindaci nel 2017 e si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di CO2 del 30%. Come parte di tale Accordo, la città ha sviluppato un Piano d’Azione nel campo dell'energia sostenibile e dell’ambiente e ha già realizzato alcuni progetti.

Inoltre, la Municipalità di Ceadîr-Lunga è stata selezionata nell’ambito del Programma di finanziamento dell'Unione europea e dell’UNDP denominato "Mayors for Economic Growth" (M4EG). L’iniziativa prevede l'attuazione di progetti in 2 direzioni, alcuni dei quali sono già stati realizzati.

La Municipalità di Ceadîr-Lunga è interessata a partecipare come beneficiario a consorzi europei per la presentazione di proposte progettuali a valere sui bandi LIFE 2023. Le proposte di interesse della città  sono quelle intese a sviluppare soluzioni incentrate su:

  • natura, biodiversità e verde;
  • energia, infrastrutture e trasporti verdi;
  • mobilità urbana senza emissioni di carbonio;
  • efficienza energetica degli edifici amministrativi e pubblici e delle abitazioni;
  • transizione all'energia pulita in tutti i settori di attività.

Per maggiori informazioni si prega di contattare la Municipalità di Ceadîr-Lunga, nella persona del dott. Lyubov Ciolak, al seguente indirizzo e-mail: vredinaliuba1@gmail.com.

 


LIFE Calls for proposals 2023 – Interesse di Open Impact (Italia) a supportare consorzi come partner valutatore d’impatto per la presentazione di proposte (anche transnazionali) a valere sulla Call for proposals “LIFE-2023-CET”.

Fonte immagine: MASE - Open ImpactOpen Impact è uno spin-off della ricerca dell’Università di Milano-Bicocca, membro di European Enterprise Network e del Cluster Nazionale SmartCommunitiesTech, che fornisce strumenti digitali e servizi per la misurazione, valutazione e valorizzazione dell’impatto ecosistemico – sociale, economico e ambientale – generato da progetti, programmi e servizi. La visione di Open Impact è quella di superare le barriere tecniche e culturali della misurabilità dell’impatto, promuovendo lo sviluppo di una società che riconosca e premi il valore sociale e ambientale delle iniziative.

Open Impact si inserisce come player di rilievo nella impact economy e nel settore dei finanziamenti europei, offrendo servizi di impact management & assessment a organizzazioni e consorzi attraverso una piattaforma digitale abilitante che permette, tra i propri applicativi, il calcolo SROI (Ritorno Sociale sull’Investimento), ossia la monetizzazione dell’impatto. La piattaforma e il database di benchmarking di Open Impact – il primo del suo genere in Italia – sono concepiti per accompagnare le organizzazioni e i consorzi nell’identificazione dell’impatto da esse generato, attraverso il collegamento ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’ONU e ad altre tassonomie di sostenibilità, come BES (Benessere Equo e Sostenibile) ed ESG (Ambiente, Sfera Sociale e Governance).  

Open Impact ha esperienza nei settori energy, construction, infrastrutture, smart city e rigenerazione urbana, avendo collaborato come valutatore d’impatto per ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili), Assovetro, Cassa Depositi e Prestiti (per la valutazione d’impatto dell’Ecobonus), FASP (Fondo Abitare Sostenibile Piemonte), Starching, Tecne  S.p.A. - Gruppo Autostrade per l’Italia, ecc. Ben strutturata è anche la collaborazione con diverse Pubbliche Amministrazioni (PA) o enti di supporto alle PA, quali ANCI, Comuni di Aprilia, Bari, Milano, Novara, Terni, Regione Umbria, Fondazione Innovazione Urbana (Bologna), CNEL, Università di Roma “Tor Vergata” e Università di Napoli “Federico II”, ai quali Open Impact ha fornito diversi servizi di supporto alla programmazione/progettazione e sviluppato tool digitali per la misurazione e gestione dell’impatto dei propri progetti e iniziative.

Partner di diversi progetti nazionali ed europei, finanziati da Horizon Europe, COSME, Erasmus+, Open Impact si propone ora come partner valutatore di impatto ecosistemico nel contesto del Programma LIFE, al fine di presentare proposte progettuali (anche transnazionali) a valere sul Call for proposals “LIFE-2023-CET” – LIFE Clean Energy Transition (Call in scadenza il 16/11/2023).

Per maggiori informazioni sulla metodologia, sui servizi e sugli strumenti digitali di Open Impact a servizio della progettazione europea si prega di contattare il Dipartimento Progetti di Open Impact, nella persona di Enrico Sabatini, alla e-mail enrico.sabatini@openimpact.it.

 


Unione dei comuni della bassa RomagnaLIFE Calls for proposals 2023Interesse dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna (Italia) a aderire a un consorzio per la presentazione di proposte di progetti SAP a valere sulla Call for proposals “LIFE-2023-SAP-CLIMA, Topic “LIFE-2023-SAP-CLIMA-CCA”.

L’Unione Bassa Romagna è un’unione di Comuni nata dall'accordo tra 9 municipalità della provincia di Ravenna, in Emilia-Romagna. Ne fanno parte Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massa Lombarda e Sant’Agata sul Santerno. I Comuni aderenti hanno affidato all’ente la gestione di diversi servizi, tra cui l’Ambiente. In tal senso, il Consiglio dell’Unione ha approvato, conformemente alle linee guida del Patto dei Sindaci firmato da tutti e 9 i Comuni, il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC in forma aggregata - Opzione 2).

Nel mese di maggio 2023 l’area della Romagna è stata colpita da una serie di eventi alluvionali di eccezionale intensità determinati dai cambiamenti climatici in atto. Il primo avviene tra il 1° e il 4 maggio: per 48 ore ininterrotte piovono precipitazioni che toccano in varie città gli oltre 200 ml, superando i livelli di allarme. Acqua torrenziale si riversa con violenza su vaste aree del territorio, portando a straripamenti, allagamenti, frane e all’inondazione delle aree costiere. A causa della prolungata siccità dei mesi precedenti la terra è secca, incapace di assorbire così tanta pioggia in così poco tempo. Nella mattina del 16 maggio, ancora pioggia e le strade delle stesse città, appena ripulite dal fango, tornano sott’acqua. L’evento è però ancora più violento e interessa un’area più vasta, con le precipitazioni più intense che arrivano a coprire circa 800 Km2 e che in poche ore, a seconda delle zone, cadono in misura cumulata superiore a 400 ml. Dal al 17 maggio sono complessivamente 4,5 mld i m3 d’acqua caduti. Vengono superati i massimi storici degli ultimi 200 anni: 23 fiumi esondano contemporaneamente, coinvolgendo più di 100 Comuni, compresi quelli della Bassa Romagna. Le vittime sono 15.

In questo scenario disastroso, che non si può sperare ingenuamente resti un caso isolato, è necessario elaborare strumenti e soluzioni all’avanguardia per modellizzare l’adattamento al cambiamento climatico, la valutazione del rischio, la gestione e il supporto alle decisioni.

La peculiarità strutturale di un ente come una “unione di comuni” impone di pensare per tempo a come potenziare l’organizzazione interna e la capacità di risposta di fronte a eventi calamitosi, con interventi che 1) siano duraturi, 2) abbiano impatto sul territorio, 3) rendano l’ente stesso più performante.

Al fine di percorrere questi obiettivi, l’Unione Bassa Romagna è interessata a far parte di un “consorzio LIFE” (anche transnazionale) che stia elaborando una proposta di “progetto di azione standard” (SAP) in risposta al bando “LIFE-2023-SAP-CLIMA - Climate Change Mitigation and Adaptation, nello specifico per il TopicLIFE-2023-SAP-CLIMA-CCA - Climate Change Adaptation (scadenza 21 settembre 2023).

L’Unione Bassa Romagna, con il proprio Ufficio Europa e Progettazione strategica in coordinamento con altri Servizi tecnici, ha una vasta esperienza nella candidatura e nello sviluppo di progetti di cooperazione a livello comunitario cofinanziati da Programmi UE quali Interreg-CE, Erasmus+, URBACT, Interreg-MED e focalizzati, con diverse declinazioni, sul tema della sostenibilità ambientale (efficienza energetica, agroalimentare locale, economia circolare ecc.).

Si prega di contattare direttamente l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna per maggiori informazioni o eventuali proposte di coinvolgimento in un partenariato per un progetto LIFE SAP-CLIMA-CCA in corso di definizione, in particolare la persona sottoindicata:

Tania Spiga

Ufficio Europa e Progettazione strategica

Settore Progetti strategici, Sviluppo economico e Promozione territoriale

Unione dei Comuni della Bassa Romagna
Piazza dei Martiri, 1 - 48022 Lugo (RA)

Tel. + 39 0545 299382 
spigat@unione.labassaromagna.it
europa@unione.labassaromagna.it

 


LIFE Calls for proposals 2023 - Interesse della Provincia di Anversa (Belgio) a supportare le municipalità nella ricerca di partner per la presentazione di proposte di CSA a valere sul Call for proposals “LIFE-2023-CET”, Topic Technical support to clean energy transition plans and strategies in municipalities and regions”.

La Provincia di Anversa è una autorità regionale fiamminga in Belgio con quasi 2 milioni di abitanti. I settori di intervento in cui la Provincia di Anversa è attiva sono il clima, l'ambiente, la biodiversità, la gestione delle acque, l'agricoltura, lo sviluppo economico, il mercato del lavoro, la mobilità, la pianificazione territoriale, il patrimonio, il turismo, il tempo libero e l'istruzione. Uno dei compiti principali della provincia di Anversa è sostenere i suoi 69 comuni, 68 dei quali hanno firmato il Patto dei sindaci.

La provincia di Anversa (che ha esperienza nei programmi dell'UE Horizon2020, Horizon Europe, LIFE, LIFE CET, Erasmus+, COSME, Interreg Flanders-Netherlands, Interreg 2 Seas, Interreg North Sea, Interreg North West e Interreg Europe) supporta le sue autorità locali nelle sue attività volte alla transizione all’energia pulita, in particolare nello sviluppo di Procedure di valutazione sociali, ambientali e climatiche (SECAP), paesaggi energetici e piani di riscaldamento. Al fine di percorrere questi obiettivi, è alla ricerca di coordinatori di progetto, autorità regionali, agenzie per l’energia, istituti di ricerca e partner nella comunicazione e disseminazione al fine di presentare una proposta di Azione di Coordinamento e Sostegno (CSA) in risposta al bando “LIFE-2023-CET”, nello specifico per il Topic LIFE-2023-CET-LOCAL: Technical support to clean energy transition plans and strategies in municipalities and regions (scadenza: 16 novembre 2023). 

Per maggiori informazioni sull’approccio e sugli strumenti di supporto che i dipartimenti locali hanno sviluppato per supportare le autorità regionali nella transizione all’energia pulita, consultate questo link.

Per maggiori informazioni si prega di contattare la Provincia di Anversa, nella persona della dottoressa Vicky Leloup, al seguente indirizzo e-mail: vicky.leloup@provincieantwerpen.be

 


LIFE Calls for proposals 2022 - Interesse di Energy-Technical Innovation Cluster (Repubblica Ceca) a formare un consorzio europeo per la presentazione di proposte progettuali a valere sul bando “LIFE-2022-CET”.

L’Energy-Technical Innovation Cluster (ETIK) è alla ricerca di un’opportunità di cooperazione transnazionale nell’ambito del sottoprogramma Clean Energy Transition (CET), essendo interessata a entrare a far parte di un consorzio europeo che si appresta a presentare una proposta progettuale in risposta al Call for proposals “LIFE-2022-CET” (scadenza: 16 novembre 2022).

Fondato nel 2013 come associazione, oggi il Cluster conta 39 membri, 33 dei quali sono piccole e medie imprese. Tra gli obiettivi principali di ETIK vi è la creazione di una base associativa sufficientemente ampia e di alta qualità che copra campi logicamente correlati per la possibilità di condividere il potenziale di produzione e sviluppo tra i singoli membri, la promozione di interessi comuni e l’attuazione di progetti congiunti.

Parte integrante delle attività di ETIK è l’organizzazione e la partecipazione a eventi nazionali e internazionali incentrati sullo sviluppo e la cooperazione in merito ad attività di cluster, sulle tecnologie intelligenti, sul risparmio energetico, sulla gestione dell’acqua, sul riciclaggio dei materiali, sul trattamento del suolo.

Il Cluster si è anche occupato della costruzione di un modello innovativo di Smart Region nella Regione di Pardubice (Repubblica Ceca) in collaborazione con multinazionali tecnologiche con esperienza in progetti di Smart Cities, quali ATOS (Francia), Siemens (Germania), Foxconn (Taiwan), Schreder (Belgio) o CEZ e 02 IT Services. All’iniziativa hanno partecipato anche pubbliche amministrazioni e il mondo accademico (Università di Pardubice).

Qui è possibile avere una panoramica dei progetti realizzati da ETIK.

Si prega di contattare direttamente il Cluster ceco per maggiori informazioni o eventuali proposte di coinvolgimento in un partenariato per un progetto LIFE CET in corso di definizione.

Persona di contatto di ETIK:

Lucie Blažejová

Tel.: + 420 267 122 017

E-mail: lucie.blazejova@mzp.cz

 


LIFE Calls for proposals 2022 - Interesse di Eesti Energia AS (Estonia) ad aderire a un consorzio europeo per la presentazione di proposte di CSA a valere sul Call for proposals “LIFE-2022-CET”, Topic “LIFE-2022-CET-HEATPUMPS”.

Eesti Energia AS (Lelle 22, 11318 Tallinn) è la più grande compagnia energetica in Estonia e nei Paesi baltici. La società impiega più di 4.500 dipendenti in 25 filiali e società collegate. L’utile netto del Gruppo nel 2021 è stato di 111,5 milioni di euro, e il fatturato di oltre 1,3 miliardi di euro. Eesti Energia AS è presente in 5 mercati interni negli Stati baltici, in Finlandia e in Polonia. La compagnia offre, oltre a soluzioni di economia circolare, soluzioni per: servizi energetici al dettaglio, sviluppo e produzione di energia rinnovabile, servizio di rete elettrica, servizio di illuminazione, rete internet ad alta velocità, servizio di ricarica per auto elettriche, servizio di gestione flessibile dell’energia per gli operatori dei sistemi di trasmissione e per grandi imprese.

Eesti Energia AS sta sviluppando prodotti energetici che sono servizi economici, intelligenti e utili per le case, comprese le soluzioni di riscaldamento, ed è interessata a entrare a far parte di un consorzio europeo  (costituito da organizzazioni di clienti, autorità pubbliche, ecc.) che si appresta a presentare una proposta di Azione di Coordinamento e Sostegno (CSA) in risposta al bando “LIFE-2022-CET - LIFE - Clean Energy Transition”, nello specifico per il Topic LIFE-2022-CET-HEATPUMPS: Accelerating deployment and affordability of heat (scadenza: 16 novembre 2022). 

Area di interesse di Eesti Energia AS. La compagnia energetica estone vorrebbe offrire una soluzione completa per il riscaldamento degli ambienti: “Heat as a Service” (22°C di temperatura ambiente e acqua calda sanitaria). In tal modo il cliente otterrebbe tutto ciò di cui ha bisogno per avere un riscaldatore d’acqua e l’acqua sanitaria in un’unica offerta di servizi. Inoltre, il dispositivo innovativo di Eesti Energia AS ottimizzerebbe il proprio consumo di elettricità, in modo che il consumo e il prezzo dell’elettricità siano minimi per il cliente. Partecipando al mercato elettrico, il cliente potrebbe ottenere anche un guadagno extra. Eesti Energia AS vorrebbe poi sviluppare ulteriormente la soluzione proposta, testare vari “modelli di prezzo” con clienti reali, e sviluppare diversi processi e tecniche, intendendo anche combinare la pompa di calore con altri asset di flessibilità (impianti di autoconsumo, accumulo, ecc.).

Cosa può offrire Eesti Energia AS con la propria soluzione a una proposta di CSA da presentare a valere sul bando “LIFE-2022-CET”, Topic “LIFE-2022-CET-HEATPUMPS”: coprire il riscaldamento come area di servizio nell’ambito della CSA;  sinergie tra pompe di calore e impianti di autoconsumo e sistemi di riscaldamento e raffrescamento ibridi alimentati ad energia rinnovabile; una soluzione più ampia per l’elettrificazione del riscaldamento domestico; una soluzione di business vantaggiosa sia per l’azienda che per il cliente; la dimostrazione di come un’azienda può acquistare pompe di calore per la rivendita o il noleggio a un prezzo di acquisto più conveniente; la possibilità di includere nella CSA i clienti che possono testare la soluzione proposta; la scalabilità di quest’ultima.

Si prega di contattare direttamente la compagnia energetica estone per maggiori informazioni o eventuali proposte di coinvolgimento in un partenariato LIFE in corso di definizione.

Persona di contatto di Eesti Energia AS:

Rahel Lindpärg

Tel.: +372 5198 0067

E-mail: rahel.lindpack@energia.ee

 


Call for proposals LIFE-2022-CET – La città di Vilvoorde cerca partner per una proposta di CSA relativa al Topic LIFE-2022-CET-ENERPOV. 

La città di Vilvoorde (Belgio) è alla ricerca di partner internazionali per l’attuazione di un'“Azione di Coordinamento e Sostegno” (CSA) la cui proposta verrà presentata in risposta al bando LIFE-2022-CET - Transizione all’Energia   pulita  e, in particolare, in relazione al Topic “LIFE-2022-CET-ENERPOV - Indirizzare gli interventi connessi all’edilizia nei distretti vulnerabili”. Si tratta di una proposta che, come da disposizioni del Call for proposals LIFE-2022-CET, richiede il coinvolgimento di un minimo di 3 beneficiari provenienti da 3 diversi paesi eleggibili. 

Qui è possibile visionare il documento contenente maggiori dettagli sulla ricerca di partner LIFE in oggetto, nonché riferimenti della persona di contatto cui poter chiedere ulteriori informazioni o indirizzare eventuali offerte di coinvolgimento nel consorzio LIFE in corso di definizione da parte della città di Vilvoorde, se si è interessati. 

 


LIFE Call for proposals “LIFE-2022-SAP-ENV 2022. Interesse di Hellenic Recovery Recycling Corporation (HERRCO) ad aderire a un consorzio europeo per la presentazione di proposte progettuali relative al Topic “LIFE-2022-SAP-ENV-ENVIRONMENT”.

La Hellenic Recovery Recycling Corporation (HERRCO) è il risultato di un’iniziativa intrapresa tra le aziende greche attive nella produzione di imballaggi e nel commercio di beni confezionati, con l’obiettivo di soddisfare efficacemente il loro obbligo legale per il riciclaggio dei rifiuti da imballaggi derivanti dai loro prodotti attraverso l’amministrazione dei loro fondi, nel quadro della legislazione nazionale ed europea. Per rispondere ai requisiti di cui sopra, HERRCO ha sviluppato e implementato in Grecia il “Collective Alternative Management System - RECYCLING (CAMS - RECYCLING)” mediante Piani operativi pluriennali di 6 anni approvati dalle Autorità competenti. 

HERRCO è un’organizzazione senza scopo di lucro che costituisce un esempio virtuoso di collaborazione tra i produttori di imballaggi locali che immettono i loro prodotti sul mercato greco, gli importatori di imballaggi e le Autorità locali, legalmente vincolate alla raccolta dei rifiuti urbani. 

La Corporation possiede attualmente 10 impianti per il recupero di materiali ed è anche responsabile del monitoraggio e del coordinamento delle attività di altri 22 di proprietà di terzi. 

HERRCO è interessata a partecipare a proposte progettuali che saranno presentate nell'ambito del Call for proposals “LIFE-2022-SAP-ENV 2022 Circular Economy and Quality of Life - Standard Action Projects (SAP)”, in relazione al Topic “LIFE-2022-SAP-ENV-ENVIRONMENT - Circular Economy, resources from Waste, Air, Water, Soil, Noise, Chemicals, Bauhaus”. 

In particolare, HERRCO può essere considerata un partner efficace in progetti relativi alla cernita e al riciclaggio di imballaggi e rifiuti di plastica (plastica multistrato, ecc.), con l’obiettivo di dimostrare soluzioni innovative per recuperare materiali a elevato valore aggiunto. 

Si prega di contattare direttamente la società greca per maggiori informazioni o eventuali proposte di coinvolgimento in un partenariato LIFE in corso di definizione. 

Persona di contatto: 

Ioannis Razis - Direttore Generale HERRCO 

Tel.: +30 210 8010962/3 

E-mailyrazis@herrco.gr, www.herrco.gr 

 


LIFE Call for proposal 2022 - Interesse della fondazione FINNOVA ad aderire a un consorzio europeo per la presentazione di proposte progettuali.

FINNOVA è una fondazione ispano-belga con sede a Bruxelles ed esperienza nel campo dei progetti europei nei settori dello sviluppo sostenibile, dell’economia circolare, della gestione delle acque e dei rifiuti, dell’occupazione, della gioventù, delle TIC e del turismo.  

La fondazione FINNOVA contribuisce allo sviluppo dei progetti europei svolgendo attività di ricerca e gestione partnerproject management, co-scrittura di proposte e comunicazione. Allo stesso modo, FINNOVA realizza campagne di divulgazione, promuovendo i progetti e rivolgendosi a stakeholder chiave per generare partecipazione tra il pubblico europeo con l’obiettivo di ottenere un alto impatto sulla società. 

FINNOVA è interessata a partecipare a un possibile consorzio europeo in risposta agli Inviti a presentare proposte progettuali LIFE per l’annualità 2022, nell’ambito dei diversi sottoprogrammi previsti dal Programma comunitario per l’ambiente e l’azione per il clima. 

FINNOVA vanta esperienza nel Programma LIFE, avendo partecipato all’attuazione di progetti come LIFE ECOdigestion 2.0Sink e HWT (High Technology Waste Management). Qui le informazioni dettagliate su questi progetti. 

La fondazione fornisce i propri servizi a spin-offstart-up, PMI e imprenditori in partnership con istituzioni pubbliche che promuovono la sostenibilità ambientale, l’inclusione sociale e l’imprenditorialità attraverso l’offerta di piattaforme di consulenza. 

Si prega di contattare direttamente la fondazione ispano-belga per maggiori informazioni o eventuali proposte di coinvolgimento in un partenariato LIFE in corso di definizione. 

Persone di contatto di FINNOVA: 

1) Paula Antón Vergara

+34 616 28 32 33

paula.anton@finnova.eu 

2) Yasmin Horta Rodrigues 

+32 0489 51 63 44

yasmin.rodriguez@finnova.eu

 


Invito a presentare proposte di “progetti preparatori” LIFE  2021 - Topic “LIFE-2021-PREP-Environment - Circular Economy and Quality of LIFE”: ricerca, da parte della Grecia, di partner europei per una proposta incentrata sui tessili usati e i rifiuti tessili.

La Grecia — sotto l’egida del Ministero dell’Ambiente e dell’Energia, e del Green Fund — intende presentare, a valere sul LIFE Call for proposal 2021 relativo ai c.d. “progetti preparatori” (PREP), e in particolare al Topic “LIFE-2021-PREP-Environment - Circular Economy and Quality of LIFE”, una proposta di progetto avente l’obiettivo di migliorare la tracciabilità delle esportazioni di tessili usati/rifiuti tessili, nonché il riciclaggio dei rifiuti tessili all’interno dell’UE.

Riconoscendo che il forte carattere transnazionale di tale progetto PREP è la chiave per elaborare una proposta di successo, che porti a risultati utili e significativi, la Grecia è alla ricerca di partner europei che siano eventualmente disposti a partecipare al costituendo consorzio di progetto.

Le organizzazioni/imprese/istituzioni italiane che hanno un interesse per il tema della proposta progettuale in oggetto possono rivolgersi direttamente al Punto di Contatto Nazionale (NCP) LIFE della Grecia (sottoprogramma “Economia circolare e qualità della vita”) per maggiori informazioni e dettagli sulla ricerca partner e/o per manifestare la propria intenzione di essere coinvolti nella proposta.

Riferimenti del NCP LIFE della Grecia (sottoprogramma “Economia circolare e qualità della vita”):

Georgios Protopapas
E-mail: gprotopapas@prasinotameio.gr; g.protopapas@prv.ypeka.gr

 


Calls for proposal LIFE-2021-CET – FAEN ed Espacio Tormaleo S.L. interessate a partecipare a un consorzio europeo per la presentazione del Principato delle Asturie come regione target in relazione al Topic LIFE-2021-CET-COALREGIONS.

L’Asturias Energy Foundation (FAEN), agenzia energetica regionale del Principato delle Asturie (Spagna), e la PMI spagnola Espacio Tormaleo S.L. sono alla ricerca di un partenariato europeo al quale poter aderire in risposta al Call for proposal “LIFE Transizione all’Energia Pulita” (LIFE-2021-CET), nello specifico per la presentazione di proposte di “Azioni di Coordinamento e Sostegno” (CSA) di cui al Topic “Transizione all’energia pulita guidata dalla comunità nelle regioni del carbone, della torba e degli scisti bituminosi” (LIFE-2021-CET-COALREGIONS).

La ricerca è finalizzata a consentire la partecipazione del Principato delle Asturie, nell’ambito del citato Invito a presentare proposte LIFE, quale regione target per accelerare la transizione all’energia pulita guidata dalla comunità nelle regioni carbonifere.

Qui è possibile visionare il documento che riassume il profilo energetico regionale del Principato delle Asturie e le competenze di Asturias Energy Foundation ed Espacio Tormaleo S.L. in relazione al Topic in oggetto, fornendo al contempo i riferimenti delle persone di contatto cui poter chiedere maggiori informazioni o indirizzare eventuali proposte di coinvolgimento in un consorzio europeo LIFE in corso di definizione.

 


LIFE Calls for proposals 2021 - Ricerca, da parte di 4 Parchi naturali regionali francesi, di territori europei in cui poter replicare soluzioni concrete per affrontare i cambiamenti climatici nelle aziende agricole, da realizzarsi nell’ambito di un progetto LIFE.

Un gruppo di 4 Parchi naturali regionali francesi, che include il Parco di Haut-Languedoc, si pone l’obiettivo di proporre soluzioni concrete per aiutare le aziende agricole situate nei loro territori ad adattarsi ai cambiamenti climatici, fornendo alle aziende, al contempo, supporto tecnico e finanziario per l’attuazione delle soluzioni.

Il consorzio di Parchi francesi intende realizzare tali soluzioni nell’ambito di un progetto, della durata prevista di 5 anni, da presentarsi in risposta ai Call for proposals di cui al sottoprogramma LIFE “Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici” (il progetto dovrebbe usufruire anche di contributi nazionali alle strutture regionali).

Il progetto prevede il coinvolgimento, allo stato attuale, di 20 diversificati partner, nonché di istituti tecnici e delle Camere dell’agricoltura e delle Unioni di prodotto della Francia. Inoltre, il progetto intende riunire circa 240 aziende agricole, che rappresentano settori quali l’allevamento, l’orticoltura, l’arboricoltura, la viticoltura, la piscicoltura, l’apicoltura e le piante aromatiche.

Il gruppo di 4 Parchi francesi è inoltre alla ricerca di alcuni territori europei in cui poter replicare il progetto e che siano interessati, quindi, a implementare le stesse soluzioni da esso proposte, così come a beneficiare della rete di aziende agricole che verrà creata e dei feedback tecnici che saranno prodotti (tali territori potrebbero partecipare agli incontri previsti dal progetto e potrebbe essere instaurata con essi una più stretta collaborazione prevedendo l’esistenza di un punto di contatto locale).

Fra i temi di maggiore interesse in relazione proposta progettuale LIFE francese: agricoltura resiliente, “soluzioni pratiche”, agroforestazione, praticoltura, colture di copertura, pratiche pastorali, pratiche di viticoltura, piantagioni stratificate, nuove culture.

Si prega di contattare direttamente il Parco naturale regionale francese di Haut-Languedoc per maggiori informazioni e dettagli sulla richiesta.

Persona di contatto:

Marie-Julie Parayre: agricoltura@parc-haut-languedoc.fr

 


LIFE Calls for proposals 2021 - Interesse dell’Agenzia di sviluppo croata “Heart of Istria” ad aderire a un consorzio europeo per la presentazione di proposte progettuali sul clima.

L’Agenzia di sviluppo “Heart of Istria” della Croazia, organizzazione per il supporto alle imprese di proprietà di 1 città e di 7 comuni della regione istriana, è interessata a partecipare a un possibile consorzio europeo in risposta agli Inviti a presentare proposte progettuali LIFE per l’annualità 2021, nello specifico nell’ambito del sottoprogramma “Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici”.

L’organizzazione croata si interessa dello sviluppo di un’area principalmente rurale, con il potenziale per attuare misure di adattamento ai cambiamenti climatici.

La città di Pisino (una dei proprietari di “Heart of Istria”), ad esempio, ha già una strategia e un piano di adattamento ai cambiamenti climatici; quindi, attualmente la sua attenzione è rivolta in primo luogo al coinvolgimento delle comunità, alla sottoscrizione di un nuovo patto per il clima e all’attuazione di misure di mitigazione e adattamento.

In qualità di organizzazione di supporto alle imprese della regione istriana, l’Agenzia di sviluppo “Heart of Istria” intende contribuire a fornire soluzioni di finanziamento innovative che apportino un notevole valore aggiunto a progetti a “impatto climatico nullo” o “con emissioni prossime allo zero”.

L’organizzazione è anche incentrata sullo sviluppo dell’imprenditorialità e, di conseguenza, rafforzamento delle capacità e “community development” sono tra le sue principali aree di competenza.

Fra i temi di maggiore interesse dell’Agenzia di sviluppo “Heart of Istria” per progetti LIFE: mobilità sostenibile, adattamento ai cambiamenti climatici, fonti energetiche rinnovabili, idrogeno, soluzioni di finanziamento innovative, “capacity building”, “community development”.

Si prega di contattare direttamente l’organizzazione croata per maggiori informazioni o eventuali proposte di coinvolgimento in un partenariato LIFE in corso di definizione:

Persona di contatto dell’Agenzia di sviluppo “Heart of Istria”:

Claudia Pucic: claudia.pucic@rasi.hr

 


LIFE Calls for proposals 2021 - Interesse di un’associazione pubblica regionale del Portogallo  (CIM di Ave) ad aderire a un consorzio europeo.

 

La Comunità Intermunicipale (CIM) di Ave è un’associazione pubblica regionale comprendente 8 comuni situati nel Nord del Portogallo (Vila Nova de Famalicão, Vizela, Guimarães, Póvoa de Lanhoso, Fafe, Vieira do Minho, Cabeceiras de Basto e Mondim de Basto), con un totale di 418.586 abitanti.

La CIM di Ave è interessata a partecipare a un possibile consorzio (gruppo di beneficiari) europeo in risposta agli Inviti a presentare proposte LIFE per l’annualità 2021, in particolare nell’ambito dei seguenti Call for proposal:

  • LIFE-2021-SAP-CLIMA-CCA - Climate Change Adaptation;
  • LIFE-2021-CET-LOCAL - Technical support to clean energy transition plans and strategies in municipalities and regions;
  • LIFE-2021-CET-GOV - Multilevel climate and energy dialogue to deliver the energy governance;
  • LIFE-2021-CET-HOMERECOM - EU community of “Integrated Home Renovation Services” practitioners.

La missione della CIM di Ave è realizzare gli interessi comunitari delle sue municipalità attraverso: la promozione e la gestione della strategia economica, sociale e ambientale del territorio; il coordinamento degli investimenti intermunicipali di interesse comune; la partecipazione alla gestione dei programmi di sostegno allo sviluppo regionale; la promozione della cooperazione transfrontaliera, transnazionale e interregionale; la pianificazione delle attività degli enti pubblici che hanno un approccio intercomunale.

Nell’ambito del quadro nazionale di gestione dei fondi europei e del contratto con la Commissione per il coordinamento e lo sviluppo regionale del Nord del Portogallo, la CIM di Ave svolge un ruolo importante nella gestione dei fondi strutturali per i comuni della regione di Ave, sviluppando, tra gli altri, progetti per il miglioramento delle scuole della regione, il potenziamento delle infrastrutture stradali, lo sviluppo rurale e il turismo naturale, l’imprenditorialità e lo sviluppo economico, l’informatica e la protezione civile.

Attualmente la CIM di Ave è coinvolta in RURENER (RURalcommunities for ENERgetic-neutrality), una rete europea di comunità rurali impegnate nella transizione energetica (i cui associati possono essere altresì presi in considerazione per un possibile consorzio europeo in relazione agli Inviti a presentare proposte LIFE 2021), e ha una vasta esperienza nello sviluppo di progetti di cooperazione a livello comunitario cofinanziati da Programmi UE quali, ad esempio: Interreg III A, Interreg III C, Interreg IV C, SUDOE, Leonardo da Vinci,  Interreg Europa, Erasmus+, Interreg Poctep.

Si prega di contattare direttamente la CIM di Ave per maggiori informazioni o eventuali proposte, in particolare la persona sottoindicata.
 

José Martins
Unidade Planeamento Estratégico/Estudos e Projetos
E-mail: jose.martins@cim-ave.pt
Telefono: +351 253 422 400

Rua Capitão Alfredo Guimarães, 1
4800 - 019 Guimarães
Sito web: www.cim-ave.pt 

 


LIFE Calls for proposals 2021 - Interesse di un’organizzazione portoghese ad aderire a un consorzio europeo per la presentazione di proposte progettuali.

AREANATejo, Agenzia Regionale per l’Energia e l’Ambiente del Nord Alentejo e Tejo, è un’organizzazione privata senza fini di lucro della Regione dell’Alto Alentejo (Portogallo) che è interessata a partecipare a un possibile consorzio (gruppo di beneficiari) europeo in risposta agli Inviti presentare proposte progettuali LIFE per l’annualità 2021, in particolare nell’ambito dei sottoprogrammi “Economia circolare e qualità della vita”, “Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici” e “Transizione all’energia pulita”.

La copertura geografica di AREANATejo comprende 15 Comuni appartenenti al Distretto di Portalegre (Alter do Chão, Arronches, Avis, Campo Maior, Castelo de Vide, Crato, Elvas, Fronteira, Gavião, Marvão, Monforte, Nisa, Portalegre, Ponte de Sor e Sousel), con un totale di circa 118.000 abitanti e una superficie media di circa 6.000 km2.

AREANATejo ha la missione di promuovere e sviluppare attività che contribuiscano a una maggiore efficienza energetica e a un maggiore utilizzo delle risorse locali, sviluppare progetti e metodi per un uso razionale dell’energia e delle risorse e diffondere le migliori tecniche e le procedure disponibili per promuovere lo sviluppo sostenibile. Le sue principali aree di competenza sono: energia, ambiente e mobilità.

Gli stakeholder di AREANATejo sono, oltre ai 15 Comuni inclusi nel Nord Alentejo, CIMAA (Associazione dei Comuni del Nord Alentejo), EDP (Utilità Elettrica Portoghese) e NERPOR (Associazione delle Imprese del Distretto di Portalegre), per i quali vengono sviluppati progetti e altre attività nelle suddette aree di competenza.

Dal 2008 AREANATejo è coinvolta nella realizzazione di progetti cofinanziati da Programmi europei (Leonardo da Vinci, Erasmus+, Interreg Spagna-Portogallo, Interreg MED e Horizon 2020); progetti legati al miglioramento dell’efficienza energetica e alla gestione dei rifiuti e dell’acqua, o che comportano investimenti nelle energie rinnovabili azioni di sensibilizzazione.

Ed è proprio questa la tipologia di progetti che AREANATejo è interessata a sviluppare anche grazie al contributo del programma LIFE 2021-2027, per soddisfare gli obiettivi del Green Deal europeo e facilitare la transizione verso un’economia efficiente dal punto di vista energetico, basata sulle energie rinnovabili, climaticamente neutra e resiliente ai cambiamenti climatici.

Si prega di contattare direttamente AREANATejo per maggiori informazioni o eventuali proposte:

AREANATejo
Rua 19 de Junho, n. 26
7300-155 Portalegre (Portogallo)
Telefono: (+351) 245 309 084
E-mail: info@areanatejo.pt

 

 

 

Ultimo aggiornamento 10.10.2023