Tu sei qui

Investimento 1.1: Porti verdi – Green Ports

Descrizione

L'Investimento mira a ridurre le emissioni di CO2 e migliorare la qualità dell'aria nelle città portuali del Centro Nord, attraverso interventi finalizzati all'efficienza energetica e alla promozione dell'uso dell'energia rinnovabile. Principio cardine dell’Investimento è anche la promozione della sostenibilità ambientale delle aree portuali.

Importo PNRR

L’importo complessivo è pari a 270.000.000 euro.

Obiettivi

Risparmio del 20% delle emissioni totali annue di CO2 nelle aree portuali interessate; Efficientamento energetico delle aree gestite da 9 Autorità portuali del centro-Nord Italia.

Milestone e target

Stato di attuazione

  • È stato pubblicato un Avviso di manifestazione di interesse per la formulazione di proposte progettuali in materia di riduzione delle emissioni di CO2 e altri inquinanti connessi alla combustione di fossili e approvvigionamento da fonti rinnovabili. L’Avviso è indirizzato alle Autorità di Sistema Portuale (AdSP) del Centro Nord (Mar Ligure Occidentale, Mar Ligure Orientale, Mar Tirreno Settentrionale, Mar Tirreno Centro Settentrionale, Mare di Sardegna, Mar Adriatico Centrale, Mar Adriatico Centro-Settentrionale, Mar Adriatico Orientale, Mar Adriatico Settentrionale);
  • Con Decreto direttoriale prot. n. 118708, è stata istituita una Commissione per la valutazione delle 129 proposte progettuali pervenute dalle AdSP, che ha stilato una graduatoria di merito, tendendo conto di due principi: a) principio di ripartizione: a tutte le Autorità Portuali è stato assegnato un importo calcolato sulla base di un coefficiente correttivo, considerando il volume delle attività svolte nell’anno 2019 (fonte: dati statistici Assoporti). In particolare, ciascuna Autorità può presentare proposte di intervento per un totale che non ecceda il doppio della quota assegnata; b) principio di efficacia degli interventi rispetto alla lotta ai cambiamenti climatici, misurato attraverso i coefficienti climatici indicati in tabella 1 dell’Avviso pubblico. In particolare, il principio prevede che dovrà essere rispettata, nel totale, la percentuale minima del 79%, ottenuta come media pesata dei coefficienti climatici degli interventi da finanziare.
  • Per le proposte che hanno raggiunto il punteggio minimo per la finanziabilità eccedendo parzialmente la somma prevista, sono state inviate lettere ufficiali con le quali è stato chiesto alle Autorità di indicare la disponibilità al cofinanziamento a copertura della parte eccedente, ovvero la rimodulazione della proposta che rientri nell’importo del finanziamento;
  • Le Autorità hanno dato riscontro alla lettera con nota ufficiale, comunicando la disponibilità al cofinanziamento o alla rimodulazione.

Prossimi passi

È in fase di verifica e di approfondimento l’applicabilità o meno delle previsioni normative europee in materia di Aiuti di stato. Detta istruttoria è stata preceduta da interlocuzione con tutte le Autorità coinvolte, alle quali sono state sottoposte schede da compilare, contenenti informazioni sui progetti presentati e ritenuti ammissibili. Le risposte fornite sono in corso di valutazione e saranno oggetto di ulteriori approfondimenti.

Sarà in seguito formalizzato il finanziamento a valere sulle risorse dell’Investimento, attraverso l’adozione di atti di ammissione al finanziamento e la richiesta di formale accettazione da parte dei soggetti attuatori.

Link utili

Avvisi e bandi

Avviso pubblico di manifestazione di interesse

Allegati all’Avviso

Atti e provvedimenti

Decreto dipartimentale n. 118708_del 02-11-2021_reativo alla istituzione della Commissione per la valutazione delle proposte progettuali

Approfondimento

Infrastrutture per una mobilità sostenibile (Green ports)

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento 02.12.2022