Portofino

Area marina protetta

Portofino

Il Promontorio di Portofino, a circa 20 Km da Genova, si protende verso il mare per oltre 3 km, con uno sviluppo costiero di circa 13 km, caratterizzato da una morfologia particolarmente accidentata. La geomorfologia dei fondali del fronte Sud è caratterizzata da ripide pareti rocciose che si alternano a cale con tratti ciottolosi e massi di varie dimensioni; sono molto ricchi di anfratti, tetti e piccole grotte, caratteristiche che favoriscono lo sviluppo di una ricca fauna bentonica, assai diversificata. Queste particolarità fanno del promontorio di Portofino una delle realtà ambientali di maggiore valenza della Riviera Ligure e di grande interesse per la conservazione della biodiversità del Mediterraneo. L’Area Marina Protetta Portofino è stata istituita con D.M. del 1999 ed è sito ASPIM (Area Specialmente Protetta di Interesse Mediterraneo) dal 2005. Il Fronte Sud è dominato dall’habitat coralligeno, popolamento di particolare importanza biologica ed ambientale, considerato uno dei principali hot spot di biodiversità marina del Mediterraneo.
Qui è sicuramente il regno del corallo rosso (Corallium rubrum), rappresentato da popolazioni ricchissime, molto rare in altre zone della costa ligure; in generale le facies caratteristiche tra i 15 e i 50 m sono quelle a Paramuricea clavata, Eunicella cavolinii, Eunicella singularis. I versanti occidentale e orientale del promontorio ospitano praterie di Posidonia oceanica. La presenza di un’importante habitat a coralligeno di pregio ha favorito la presenza anche di una ricca fauna ittica costituita per lo più da grosse cernie brune (Epinephelus marginatus, Mycteroperca rubra, Ephinephelus costae), dentici (Dentex dentex), barracuda (Sphyraena sphyraena), corvine (Sciaena umbra) e saraghi (Diplodus spp.).
Diving center autorizzati: http://www.portofinoamp.it/subacquea/diving-center-autorizzati
Outdoor Portofino per escursioni in kayak: https://www.outdoorportofino.com/it/
Ziguele per visite guidate alla tonnarella di Camogli e streaming dai fondali: https://ziguele.it/

VISITA MULTIMEDIALE

Video


Ultimo aggiornamento 14.10.2021